MISURE DI SICUREZZA COVID-19

Tutte le misure adottate per il contrasto e il contenimento del Covid-19: dalle visite in struttura agli ingressi di nuovi Ospiti

Le Rsa nascono come strutture assistenziali e non erano assolutamente preparate a gestire una situazione di questo tipo. E’ stato quindi difficile fronteggiare un Virus sconosciuto che ha colto impreparati gli ospedali stessi a livello nazionale. A marzo 2020 ci siamo trovati a combattere una guerra senza le armi per poterlo fare e con il compito più difficile, quello di proteggere la categoria più a rischio di questa emergenza, dovendo fare spesso il tutto senza linee guida chiare. Abbiamo dovuto reinventarci in brevissimo tempo per rispondere alle difficoltà.

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI OSPITI

 

La regolamentazione degli ingressi di nuovi Ospiti nella nostra struttura è modulata da indicazioni di carattere territoriale e regionale: la nostra azienda ha recepito tali indicazioni e ha creato singoli protocolli operativi per gestire l’ingresso e l’accoglienza di nuovi Ospiti a seconda dei vari contesti normativi di riferimento.

In linea generale tuttavia, a prescindere dalle normative in vigore, nella nostra struttura l’accoglienza di nuovi Ospiti è sempre gestita secondo linee guida specifiche stilate allo scopo di tutelare in primis la salute di coloro che si affidano alle nostre cure.

Ad oggi, nel rispetto delle Circolari Ministeriali che sono susseguite durante l’emergenza, le linee guida vigenti in materia di ingressi in Rsa sono le seguenti:

  • l’accesso di nuovi Ospiti è regolamentato, ma sempre possibile;
  • l’accesso di nuovi Ospiti è sempre condiviso con gli enti pubblici territoriali.

 

Nello specifico – e considerato che in tutte le nostre Residenze sono vaccinati oltre il 95% di Ospiti e Dipendenti – l’ingresso in struttura è consentito a:

  • chi è vaccinato da più di 14 giorni, se la RSA ha oltre il 95% dei vaccinati, senza obbligo di isolamento. Se la Rsa ha meno del 95% di vaccinati, può essere disposto l’isolamento che viene stabilito dal Medico di struttura (Direttore Sanitario), o Responsabile di Struttura in sua assenza e comunque in concerto con tale figura;
  • chi è parzialmente vaccinato, se la RSA ha oltre il 95% dei vaccinati, senza obbligo di isolamento, ma previo tampone antigenico nella prima sessione di screening disponibile e impegnandosi ad organizzare la seconda dose per conto dell’Ospite. Se la RSA ha meno del 95% di vaccinati non è necessario l’isolamento, ma al primo tampone antigenico deve farne seguito un altro dopo 7 giorni: in caso di positività questa deve essere confermata da un tampone molecolare;
  • chi non è vaccinato ma risulta guarito da 1 a 6 mesi a prescindere dal fatto che la RSA abbia oltre il 95% o meno del 95% di vaccinati, ma in tal caso è possibile disporre l’isolamento dell’Ospite per 10 giorni se il contesto della Struttura lo richiede. Se l’Ospite è vaccinato e guarito da 3 – 6 mesi la RSA deve impegnarsi ad organizzare la vaccinazione per conto dell’Ospite;
  • colui che non è vaccinato e non ha contratto il Covid-19 a prescindere dal fatto che la RSA abbia oltre il 95% o meno del 95% di vaccinati, previo isolamento dell’Ospite per 10 giorni, con tampone antigenico effettuato prima dell’isolamento e subito dopo i 10 giorni dall’isolamento. La RSA deve impegnarsi ad organizzare la vaccinazione per conto dell’Ospite.

 

Oltre a quanto sopra disposto a livello normativo, per la massima tutela di tutti i nostri Ospiti l’azienda ha investito su accertamenti diagnostici ed isolamenti funzionali, quindi la prerogativa in ogni casistica è sempre la garanzia della massima sicurezza: nessun nuovo Ospite viene accolto in contesti nei quali la sua incolumità e quella degli altri Ospiti presenti non sia certa e il suo ingresso non sia condiviso con gli enti pubblici.

È quindi fondamentale tenere conto che le linee guida sopra indicate possono essere suscettibili di variazioni ed è sempre consigliabile rivolgersi alla Residenza d’interesse per avere informazioni dettagliate sulle disposizioni applicate sul proprio territorio.

 

Ingressi nuovi Ospiti

Per tutte le Regioni, le disposizioni in materia sono rilasciate dalle Ats e dalle Asl di riferimento del territorio di appartenenza, in ottemperanza della circolare del 08 maggio 2021 del Ministero della Salute.

REGOLAMENTAZIONE INGRESSI VISITATORI E FAMILIARI

 

Considerando la fragilità degli Ospiti assistiti nella nostra struttura e nell’ottica della loro stessa tutela il nostro Gruppo si è attivato fin da subito per recepire e rendere operative le disposizioni in materia di accessi alla struttura di visitatori e familiari che nel corso del tempo sono state imposte a livello nazionale, a partire dal D.L. 23 febbraio 2020.

Gli attuali aggiornamenti della normativa, con particolare riferimento alle Circolari Ministeriali che si sono susseguite, ristabiliscono un ritorno alla possibilità di far visita in presenza agli Ospiti delle Rsa, nel rispetto delle seguenti linee guida:

  • le visite sono consentite per coloro che sono in possesso del Green Pass e previa Prenotazione obbligatoria presso la struttura.

Le visite secondo la normativa vigente sono concesse ad un massimo di due persone dello stesso nucleo familiare, anche se è importante specificare che l’ente sanitario territoriale può rendere ancor più stringenti le condizioni della Circolare Ministeriale a seconda del territorio di riferimento, che può quindi variare da Regione a Regione.  Sono inoltre concesse sia visite in luoghi aperti che chiusi, anche se sono chiaramente da preferire le visite all’aperto e solo in caso di impossibilità i luoghi chiusi, ponendo attenzione che questi siano ben areati.

 

Il monitoraggio della visita, essendo in presenza e a contatto, è obbligo dell’ente gestore per tutte le persone di età superiore ai 6 anni.  Tuttavia il Gruppo si è organizzato per la stesura e la firma di un Patto di Condivisione delle Responsabilità in cui i familiari/visitatori si rendono partecipi di questo monitoraggio nell’interesse comune di tutelare la salute dei più fragili: attraverso la condivisione di tale Patto infatti, i visitatori e familiari dichiarano di recepire le indicazioni in tema di comportamento da tenere in Rsa, e al contempo noi ci impegniamo a garantire tutte le misure di sicurezza necessarie perché la visita avvenga nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.

Modalità alternative di visita

Siamo consapevoli di quanto sia difficile rimanere a distanza dai propri cari ed è per questo che – a prescindere dalla  normativa, finalmente e con nostra grande gioia – abbiamo reso disponibile la possibilità delle visite in presenza. Nella nostra struttura stiamo mantenendo attive anche tutte le modalità alternative di visita e incontro sviluppate finora tra videochiamate, visite dal vetro, visite attraverso la Stanza degli Abbracci per continuare a favorire al massimo le possibilità ricongiungimento tra Ospiti e familiari in ogni occasione ed evenienza.

Tutte le modalità di visita alternative sono consultabili all’interno della sezione Visite e Incontri dei Familiari in Rsa

 

Importante:

  • norme, indicazioni, restrizioni sopra indicate potrebbero variare nel tempo in coerenza con le indicazioni delle Autorità ed essere oggetto di diversa applicazione a seconda della Regione; per un quadro aggiornato è quindi necessario far riferimento all’Ordinanza Regionale specifica della struttura d’interesse, che troverete anche esposta nella bacheca Avvisi delle nostre Residenze.

 

Rimane tutto confermato, come da ultimo aggiornamento, quanto già in vigore da dicembre 2020 per quanto riguarda le norme in materia di:

  • norme comportamentali;
  • gestione del rischio e norme igienico-sanitarie;
  • gestione attività ricreative.
Il nostro impegno

La tutela dei nostri Ospiti è ovviamente il nostro primo pensiero: ogni e qualunque decisione è presa nell’interesse totale delle complessive condizioni cliniche di chi è accudito da Noi. Per tale motivo, confermiamo che il Gruppo sta adottando tutte le misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria nonché la rigorosa applicazione delle indicazioni per la sanificazione e disinfezione degli ambienti previste dalle circolari ministeriali.

Siamo consapevoli che le norme di comportamento richieste e soprattutto le restrizioni alle visite possano essere difficili da accettare, ma ci teniamo a sottolineare che tutte le misure adottate dalle singole Strutture/reparti, sono e saranno assunte con il solo ed unico scopo di tutelare i nostri Ospiti che per le condizioni cliniche generali sono da considerarsi più fragili e a rischio di contagio COVID-19, senza rinunciare alla ritrovata Socialità attraverso le Visite Sicure dei Familiari e la ripresa delle attività ludico-ricreative rimodulate nella forma e negli spazi.

In questo momento delicato, l’allarmismo è improduttivo ma l’informazione la collaborazione sono necessarie per favorire il rispetto della sicurezza dei nostri Ospiti, Utenti e Dipendenti.

Si coglie quindi l’occasione per ringraziare anticipatamente per la collaborazione, comprensione e rispetto di quanto disposto. Il personale della struttura rimane a disposizione telefonicamente e personalmente per fornire tutte le informazioni in merito a chi ne avesse necessità.

Strumenti utili

Scarica la nostra guida sulle Norme di Prevenzione COVID-19 che raccoglie le misure di sicurezza adottate nelle nostra struttura, alcuni dati ufficiali sul virus diffusi dagli organi competenti e precauzioni utili da applicare a tutela di se stessi e degli anziani.

PROTOCOLLI DI SICUREZZA

Hai domande specifiche sulla gestione dell’emergenza?

Consulta la sezione FAQ Covid-19Contattaci